Spin Bike: opinioni e benefici

Lo spinning, nato originariamente come forma di allenamento per il ciclismo su strada, è diventato un metodo usato in tutte le palestre per facilitare il dimagrimento e mantenere la tonicità muscolare. Gli istruttori hanno riconosciuto i benefici che caratterizzano l'uso continuato di una bici da spinning e l'hanno inserita come attrezzo in molti corsi di fitness. Acquistare una Spin Bike e utilizzarla in casa semplifica la gestione del tempo e consente di allenarsi in qualsiasi momento si desideri.

TOP 10 Spinning Bike

Chi può utilizzare una Spinning Bike?

Lo spinning, praticato con un gesto semplice e intuitivo come quello di pedalare, è un'attività aerobica come la corsa, ma non essendo traumatica per le articolazioni può essere praticata anche dalle persone in sovrappeso o da chi soffre di problematiche a livello dell'apparato osteo-articolare.

È sufficiente, come per qualsiasi tipo di attività fisica, seguire i consigli del proprio medico che potrà indicare quale sia l'intensità di allenamento corretta. L'esercizio fisico basato sull'utilizzo della Spin Bike rinforza e tonifica la muscolatura, agisce positivamente sull'apparato cardiocircolatorio e su quello articolare, aiuta a bruciare i grassi e a perdere il peso superfluo.

I modelli 

I modelli di Spinning Bike presenti sul mercato sono molti e ciascuno di essi ha le proprie caratteristiche distintive che lo rendono adatto all'atleta, professionista o quasi, che ha necessità di un allenamento regolare e costante, al dilettante le cui esigenze sono naturalmente meno rigide ma anche a chi vuole soltanto farne un utilizzo saltuario per perdere velocemente il famigerato chiletto in eccesso prima della prova costume.

Perché tu possa fare una scelta ragionata, vediamo quali sono i vari componenti di una Spin Bike e come la si può utilizzare al meglio per ottenere buoni risultati in tempi ragionevoli.

La sella e i pedali

Una buona bici da spinning deve avere una sella ampia e comoda, ben ammortizzata e, possibilmente, regolabile. I modelli di fascia più alta hanno il sellino regolabile in entrambi i sensi, verticale e orizzontale, in modo che l'utilizzatore possa scegliere la posizione più adatta alla propria conformazione fisica per esercitare la massima potenza sui pedali assumendo sempre la postura corretta.

In alcuni modelli di Spin Bike c'è anche la possibilità di sostituire rapidamente la sella e questa caratteristica può tornare utile se, in famiglia, gli utilizzatori sono più di uno. I pedali devono essere collegati al telaio in modo da consentire una pedalata fluida, senza intoppi meccanici. I materiali di cui sono ricoperti i pedali devono offrire il massimo grip possibile ed è consigliabile, specialmente nel caso di allenamenti particolarmente intensi, l'uso delle cinghiette che bloccano il piede sul pedale stesso.

Il manubrio 

Una considerazione a parte la merita il manubrio la cui importanza viene spesso messa in secondo piano ma che, al contrario, deve rispondere a particolari requisiti per un allenamento che, oltre che piacevole, sia efficace. Il manubrio di una Spinning Bike deve essere realizzato con i materiali migliori e con la forma corretta per assecondare la postura corretta in sella.

Ma quali sono le posizioni da assumere? Per simulare la pedalata su un percorso piano bisogna tenere il manubrio rimanendo con il corpo in posizione arretrata mentre, per simulare una pedalata in salita, occorre sporgersi in avanti con le braccia e il busto.

Le regolazioni per la sella, il manubrio e i pedali

Prima di sederti sulla tua nuova Spin Bike devi effettuare le regolazioni che ti consentiranno di procedere nella pedalata con la massima efficienza e sicurezza. Come regola generale la sella dovrebbe essere all'altezza del punto di intersezione tra femore e anca e anche il manubrio dovrebbe essere posizionato alla stessa altezza anche se, in caso di uso da parte di principianti, può essere in posizione leggermente più alta.

Assicurati di essere in grado di tenere il manubrio con le braccia non completamente estese e che la posizione che assumi sia comoda. Per ciò che riguarda la corretta posizione dei pedali è sufficiente verificare che, eseguendo un giro completo, il tuo piede non perda mai il contatto con la superficie del pedale.

Il telaio

La grande differenza tra una normale cyclette e una Spin Bike è che sulla cyclette l'andatura e la forza applicata sono più blande mentre su una bici da spinning l'intensità è, in genere, molto elevata. La pedalata viene sempre portata avanti con intensità, considerando che il fine dello spinning è di bruciare calorie.

Il telaio di una Spinning Bike deve essere realizzato con materiali robusti e tutta la struttura deve essere progettata in modo da offrire una grande stabilità e un grande equilibrio. Molti modelli di Spin Bike sono dotati di piedini regolabili per assestare l'equilibrio dell'attrezzo in caso di pavimenti non perfettamente in piano.

Il volano

La scelta di una Spin Bike deve partire dalla considerazione di quale sia il volano migliore. La prima osservazione che puoi fare è che più il volano è pesante e più la tua pedalata sarà simile a quella che fa avanzare una bici da strada.

Un volano molto leggero opporrà una minor resistenza al tuo gesto, impedendoti di bruciare le calorie. Ognuno deve scegliere il volano in base alle proprie caratteristiche e capacità.

Ruota libera o ruota fissa? 

Quasi tutte le bici da spinning sono a ruota fissa. Questo tipo di trasmissione ti permette di alzarti in piedi mentre pedali. In pratica, la rotazione dei pedali è vincolata a quella del volano e, quando vuoi rallentare o fermarti, questa azione non è immediata ma le tue gambe continuano ad essere trascinate dal movimento impresso dal volano, fino alla sua fermata completa.

Nei modelli di Spin Bike con trasmissione a ruota libera, invece, il movimento dei pedali non è collegato a quello del volano e, in tal caso, non puoi eseguire esercizi in piedi sui pedali.

La trasmissione

La trasmissione può essere a catena o a cinghia. I meccanismi sono sempre protetti da un carter di materiale plastico o metallico e, spesso, nei modelli di Spin Bike di fascia più alta è presente la trasmissione a cinghia. Questa scelta è determinata da una maggior semplicità nel caso di un'eventuale riparazione e in una maggior silenziosità. Tuttavia, se il telaio e tutti gli altri componenti sono di buon livello, anche la trasmissione a catena può dare ottimi risultati.

La resistenza

In una bici da spinning la resistenza consiste in un sistema di frenaggio che, opponendosi alla forza impressa dall'utilizzatore, lo costringe ad intensificare lo sforzo. Può essere di tipo meccanico, magnetico o elettromagnetico. Nel caso della resistenza meccanica puoi regolare la sua intensità tramite un dispositivo meccanico, come ad esempio una manopola, disposto al manubrio.

La resistenza magnetica è data dalla forza di attrazione tra dei magneti e il volano che puoi variare tramite una vite o utilizzando metodi elettronici. Infine, la resistenza elettromagnetica sfrutta un campo elettrico per variare l'attrazione dei magneti. Naturalmente, la presenza di resistenza magnetica o elettromagnetica rende l'attrezzo più silenzioso rispetto a quella meccanica.

L'intensità della pedalata

Allo scopo di condurre un allenamento che sia veramente efficace è essenziale che la Spinning Bike sia dotata di intensità regolabile, come, del resto, avviene in quasi tutti i modelli presenti sul mercato. Regolare l'intensità della pedalata è utile per definire un calendario di allenamento e per procedere progressivamente nel lavoro.

Quali sono le varie posizioni da assumere 

La Spin Bike è studiata per allenamenti svolti principalmente in due posizioni: seduti, cioè in posizione seated, o in piedi sui pedali, cioè in posizione standing. Alternando le due posizioni eserciterai nel miglior modo possibile i muscoli delle gambe, sollecitando in modo particolare i tricipiti, i glutei e i polpacci.

Assumere alternativamente la posizione seated e quella standing provoca un diverso sforzo, sia a livello muscolare che a livello cardiaco: la posizione standing è notevolmente più dispendiosa di quella seated. Come per ogni attività cardio è bene abituarsi all'utilizzo del cardiofrequenzimetro per imparare a dosare lo sforzo fisico.

La tecnologia applicata alla Spin Bike

Uno degli accessori più importanti per la bici da spinning è il computer di bordo che ti presenta tutti i valori che devi controllare durante la sessione di lavoro. Il display è tecnologicamente avanzato e, generalmente, ti mostra tutti i dati relativi all'allenamento: velocità, distanza virtuale percorsa, calorie consumate.

In parecchi modelli c'è anche il cardiofrequenzimetro, per farti conoscere, istante per istante, il tuo numero di pulsazioni e, quindi, lo sforzo a cui ti stai sottoponendo. Poiché si tratta di un accessorio estremamente utile, il consiglio è di assicurarti che sia presente o, comunque, che la Spinning Bike sia predisposta al suo montaggio.

I modelli più accessoriati

Per una bici da spinning piacevole da utilizzare sono quindi necessari pochi requisiti ma se stai cercando un modello professionale che possa darti soddisfazioni hai la possibilità di scegliere tra regolazioni e accessori di ogni tipo. Esistono Spin Bike dotate di cambio con accessibili diverse velocità e anche attrezzi in cui la parte anteriore si può inclinare verso l'alto o verso il basso per simulare perfettamente la pendenza di una salita o una discesa.

Sul computer di bordo possono essere caricate mappe reali per seguire un determinato percorso, simulando così ogni aspetto di una gara. Considerando la vasta disponibilità di modelli e di accessori, quando ti appresti a scegliere una Spinning Bike devi, innanzitutto, determinare quale sarà l'uso che intendi farne per scegliere quella che meglio risponde alle tue esigenze.

La manutenzione

Rispetto a una bici da corsa la tua Spin Bike non è esposta alle intemperie ma non per questo devi tralasciare un'accurata pulizia dopo ogni allenamento. Dopo l'utilizzo è buona norma eliminare il sudore che si è depositato per evitare che, con l'andare del tempo, possa rovinare il telaio.

È sufficiente un panno morbido inumidito, mentre una lubrificazione più profonda dei vari componenti la puoi effettuare a intervalli di tempo più lunghi. Controlla che l'umidità sia evaporata tutta prima di riporla e ricorda di controllare periodicamente il serraggio dei pedali e dei dadi di bloccaggio delle pedivelle.